Archivio | ottobre, 2012

Articoli sulla Middle: La Nuova Sardegna e l’Unione Sarda

31 Ott

Mura e Mura, due assi sardi alle Middle Sea
LA VALLETTA. Mura e Mura, coppia vincente della Sardegna che va per mare. I due velisti sardi si sono ben comportati alla Rolex Middle Sea Race, la regata che parte da Malta e vi fa ritorno dopo aver…

LA VALLETTA. Mura e Mura, coppia vincente della Sardegna che va per mare. I due velisti sardi si sono ben comportati alla Rolex Middle Sea Race, la regata che parte da Malta e vi fa ritorno dopo aver preso in giro la Sicilia. Andrea ha vinto la Classe 50 piedi, Gaetano è arrivato secondo nella sorella minore, la 40.
Per Andrea Mura e il suo Vento di Sardegna «si è conclusa una favolosa stagione da grandi record, ora torno al lavoro per poter nuovamente regatare nellOceano con successo nel 2013. ma devo migliorare ancora la barca».
Gaetano Mura con Bet1128 è arrivato secondo nella classifica class40 e quinto nella classifica Orc. Un buon risultato, considerando che al la prestigiosa regata hanno partecipato 90 barche con numerosi scafi dalla Russia e dall’Inghilterra.
Terminata questa prima fase di regate nel Mediterraneo nei prossimi mesi Gaetano si trasferirà nell’Atlantico per partecipare alle regate del calendario ufficiale class40.

Andrea contro Gaetano: la disfida dei Mura
Vela, il primo faccia a faccia dei due navigatori sardi in una regata
CAGLIARI. Andrea e Gaetano Mura insieme in una regata. E’ il primo faccia faccia dei due navigatori sardi che stanno partecipando alla Rolex Middle Sea Race, la maratona del mare tra Malta e la Sicilia, che si dovrebbe concludere domani con i primi arrivi a La Valletta. Inseriti in due classi diverse, Andrea Mura nei 50 piedi su Vento di Sardegna, Gaetano Mura nei Class 40 su Bet1128 Sailing Team, i due velisti isolani compongono la coloratissima flotta dell’impegnativa regata (percorso 606 miglia circumnavigando la Sicilia), che si sta rivelando molto agguerrita e impegnativa a causa della bonaccia. Novanta le imbarcazioni provenienti da diciassette nazioni (ventinove le barche italiane) che sabato scorso sono partite dal Grand Harbour a La Valletta, Malta, di fronte alla Saluting Battery e Fort St’Angelo in Birgu, al cospetto di migliaia di persone. Fino a ieri sera, nel tratto di mare di fronte alle isole Eolie, Bet1128 Sailing Team di Gaetano Mura era tra le prime del gruppo delle class 40, mentre Vento di Sardegna aveva superato Stromboli dopo aver optato per un bordo largo.
Storie diverse ma con un denominatore comune, la passione per il mare e soprattutto per l’Oceano, quelle di Andrea e Gaetano Mura. Il primo, dopo aver iniziato con le derive allo Yacht Club Cagliari, si è reso protagonista di coraggiose imprese nell’Atlantico. Ha vinto infatti due anni fa la Route du Rhum, regata in solitario da Saint Malò (Francia) a Guadalupa (Caraibi) mentre quest’anno ha conquistato due record, sempre nell’Atlantico, nella Twostar (Plymouth – Newport) e nella Quebec – Saint Malò. Il secondo, invece, è un velista atipico,che ha imparato i segreti dell’andar per mare nelle acque di casa sua, Cala Gonone, senza passare attraverso le regate tradizionali delle derive. La sua impresa più eclatante è stata nell’autunno 2009, quando ha partecipato al timone di un guscio di appena sei metri e mezzo alla Minitransat, regata in solitario da La Rochelle (Francia) a Salvador de Baia (Brasile). Diverse per il navigatore di Cala Gonone le regate nel Mediterraneo, ultima la Palermo- Montecarlo, dove Gaetano ha vinto nella class 40.
Sergio Casano

L’Unione Sarda

Edizione di venerdì 26 ottobre 2012 – Sport (Pagina 53)
VELA
Andrea e Gaetano Mura chiudono la “Middle Sea”
Dopo 4 giorni, 17 ore e 42′, Vento di Sardegna ha tagliato il traguardo della Rolex Middle Sea Race, alle spalle dei ben più grandi supermaxi e maxi. Le ultime miglia sono state percorse all’alba di ieri sotto pioggia fortissima e fulmini, che avevano risparmiato l’equipaggio di Andrea Mura per tutto il resto della navigazione. «Ha funzionato tutto a dovere tranne il vento, sono forse troppo abituato a navigare in oceano in periodi ventosi, da tempo non mi confrontavo con una situazione meteo così anomala». È invece avvenuto durante la notte l’arrivo di Bet1128 di Gaetano Mura, che nella tarda serata di ieri navigava ancora in vista di Malta. Si attende il tempo ufficiale, per poterlo decretare vincitore tra i Class 40.( cl.m. )

Edizione di sabato 27 ottobre 2012 – Sport (Pagina 60)
VELA – middle sea race
Secondo posto per Gaetano Mura
Secondo posto tra i Class 40, quinto in Orc. Un buon, doppio risultato per Gaetano Mura che con Bet1128 Sailing Team ha tagliato ieri il traguardo della Rolex Middle Sea Race. Come per il suo omonimo Andrea, è stata una regata difficile, «quasi una fotocopia della Palermo-Montecarlo di agosto», ricorda lo skipper ogliastrino,«anche questa volta zero vento, ma abbiamo tenuto il morale sempre alto e la barca ha dimostrato di poter andar forte, sono ottimista per i prossimi impegni».
Oltre a Mura, l’equipaggio di Bet1128 Sailing Team contava Riccardo Apolloni, Giovanni Sanfelice e Luca Tosi. La Middle Sea Race è stato il secondo esame con il Class 40 nuovo, dopo appunto la vittoriosa Palermo-Montecarlo. Nei prossimi mesi è previsto il trasferimento in Atlantico per la partecipazione alle regate del calendario ufficiale di flotta. ( cl.m. )

Edizione di giovedì 25 ottobre 2012 – Sport (Pagina 53)
Vela: Andrea e Gaetano alla “Middle sea race”
Vento di Sardegna “vede” già Malta In giornata l’arrivo dell’altro Mura
Ancora ieri sera navigava in vista di Lampedusa. Ma, all’alba di oggi, è previsto l’arrivo di Vento di Sardegna al traguardo maltese della Rolex Middle Sea Race, dopo cinque giorni di circumnavigazione di Sicilia e isole circostanti. Tutti, o quasi, dimenticati dal vento. «Ieri è andata un po’ meglio rispetto alle giornate precedenti e abbiamo scansato la pioggia», ha detto Andrea Mura. Certo non sono state le condizioni oceaniche incontrare in estate, «in compenso abbiamo avuto l’opportunità di testare tutte le vele possibili per affrontare un’eventuale bonaccia nelle prossime sfide atlantiche che spero di poter intraprendere nel corso del prossimo anno».
Atteso in giornata anche Bet1128, il Class 40 di Gaetano Mura che nell’ultima delle rilevazioni di ieri guidava il gruppo dei Level Class al largo di Pantelleria. Pur fuori dalla mischia, ha dovuto faticare per l’assenza di vento e la velocità ridotta al minimo. ( cl.m.)

Annunci

I ‘fantastici Quattro’: Bet1128 Sailing Team

30 Ott

Dopo la buona prova alla Middle Sea Race ecco i quattro uomini di Bet1128 Sailing Team. Da sinistra Riccardo Appolloni, Luca Tosi, Gaetano e Giovanni Sanfelice.

La premiazione di Gaetano e Bet1128 a Malta per la Middle Sea Race

28 Ott

Le immagini di Gaetano a Malta per la premiazione della Rolex Middle Sea Race per il secondo posto nella classifica Class40 (quinto nella classifica Orc) con Bet1128 Sailing Team (con Riccardo Appolloni, Giovanni Sanfelice e Luca Tosi). Gaetano durante la premiazione e poi le immagini con il direttore di Bet1128 Antonio Buontempo, Santino e Giampaolo. Poi con Carla (moglie) e Marta (figlia).

Il commento di Gaetano dopo la Middle Sea Race

27 Ott

Mura e Mura, due assi sardi alle Middle Sea . Questo il titolo dell’articolo di oggi sulla Nuova Sardegna. che conferma l’ottima prestazione di Gaetano che ha conquistato il secondo posto in Class40 e 5 in classe Orc. Questo il commento di Gaetano sulla gara: Soddisfatto in parte per il secondo posto alla Middle. E’ sempre una piazza d’onore ma c’è la consapevolezza che il gradino era alla portata; ma in queste regate con simili buchi di vento la fortuna gioca un ruolo importante… Fulcrum (il vincitore, ndr) è partito meglio, aveva 10 minuti di vantaggio, lo abbiamo recuperato e sorpassato; poi è partito con un refolo vicino a Stromboli….Pazienza. In compenso super equipaggio sia tecnicamente che umanamente: tutti abituati a stare sereni nelle bonacce estenuanti (tre di noi hanno fatto la Transat e diversi anni di mini). Non abbiamo mai mollato, invece spinto nelle poche occasioni permesse. Abbiamo attraversato la zona temporalesca di notte: sotto l’acqua e i fulmini con tutta randa, resistendo a raffiche a 38 nodi. Un altro bel test per Bet1128. Inoltre con a bordo Giovanni Sanfelice, il disegnatore delle nostre vele North Sail, ottimo navigatore. Poi Luca Tosi amico di vecchia data che ha fatto la Transat anche lui nel 2009 e che sta preparando il tentativo di traversata Atlantica, su un catamarano di 20 piedi scoperto. E Riccardo Appolloni: il professore ormai per noi tutti, che non ha bisogno di presentazioni.

Middle Sea Race : 2 in Class 40

26 Ott

Bet1128 Sailing Team ha tagliato questa notte il traguardo: 2 nella classifica Class 40 e 3 in Orc. Una regata difficile, spesso con niente vento ma Gaetano con Riccardo Appolloni, Giovanni Sanfelice e Luca Tosi hanno sempre tenuto alto il morale e lottato fino alla fine.

Bet1128 Sailing Team ha tagliato il traguardo della Middle Sea Race con il secondo posto in Class40 e il terzo nella classifica Orc

Bet1128 alla Middle Sea Race. Un video

23 Ott

Buon vento Bet1128 Alle 12 si parte

20 Ott

Segui Bet 1128 Sailing Team alla Rolex Middle Sea Race